logo Comune di Agrigento

Angela Bellia per “Agrigento 2020”

“Se si cercasse un luogo al mondo dove vengano sollecitati contemporaneamente i cinque sensi che accompagnano la nostra vita e l’esperienza del visitatore alla scoperta di una nuova meta, non si potrebbe che pensare ad Agrigento”. Così scrive, nel suo endorsement per Agrigento 2020 Capitale italiana della Cultura, inviato al sindaco Lillo Firetto, la studiosa Angela Bellia, (Archaeology Institure of America).
“La città – prosegue Angela Bellia – consente di godere della bellezza del paesaggio in armonia con la tutela dei suoi magnifici beni storici ed artistici; di percepire fragranze mediterranee che avvolgono il visitatore e che sprigionano da essenze antiche e sensuali; di sentirsi in perfetta sintonia fisica con la natura e con l’energia della luce che avviluppa tutto l’essere; di assaporare sapori veri e autentici che sono il risultato delle sapienti tradizioni culturali accolte nella città nel corso dei secoli; di compiere una straordinaria esperienza di ascolto dei suoni della natura che ci influenzano e interagiscono, si modificano e ci modificano, grazie ad una fonosfera e ad un paesaggio sonoro che non ha eguali. Per tutte queste ragioni sostengo con convinzione la candidatura di Agrigento a Capitale della cultura”.
Angela Bellia, Archaeology Institute of America

28 novembre 2017