Disponibile il bando per la concessione dei contributi per la spesa del canone di locazione per l’anno 2011

logo Comune di AgrigentoL’Amministrazione comunale informa che sul sito istituzionale dell’Ente www.comune.agrigento.it al link “Bandi, concorsi e incarichi” e all’Albo pretorio online, sezione “Bandi, avviso esito gare ecc. è disponibile il bando per la concessione dei contributi per la spese del canone di locazione per l’anno 2011.
Possono presentare domanda di contributo gli inquilini di alloggi, aventi i caratteri tipologici comparabili a quelli di edilizia residenziale pubblica e privata, in possesso  dei seguenti requisiti: Contratto di locazione debitamente registrato ed in regola con la registrazione annuale, relativo ad alloggio di proprietà pubblica o privata con esclusione di quelli aventi categoria catastale A/1 A/8 e A/9, quelli locati esclusivamente per usi turistici e di alloggi di edilizia economica e popolare, il cui contratto di locazione sia ancora in corso con gli enti gestori di settore, quelli stipulati come contratto a canone agevolato in quanto usufruiscono di detrazione, di cui al comma 1 ed 1 bis dell’art. 16 del testo unico imposte sui redditi.
II contratto di locazione dell’alloggio inoltre, deve coincidere, nell’anno 2011, con la residenza del nucleo familiare e per l’accesso al contributo e dovrà essere allegato alla documentazione unitamente al certificato di stato di famiglia o di autocertificazione.
Potranno richiedere il contributo i cittadini italiani o di uno stato aderente all’Unione Europea con residenza anagrafica nel Comune di Agrigento e nell’alloggio per il quale si chiede il sostegno economico.
Per i cittadini extracomunitari immigrati regolari l’accesso è subordinato al possesso, nell’anno 2011, del certificato storico di residenza da almeno dieci anni sul territorio nazionale o di cinque anni nella Regione Siciliana, nonché al possesso di regolare permesso o carta di soggiorno.
Il nucleo familiare deve essere composto dal richiedente medesimo, dai soggetti con i quali convive e da quelli considerati a suo carico ai fini IRPEF.
I richiedenti non devono godere di diritti di proprietà o di usufrutto su alloggi ubicati nel territorio nazionale.
II Comune concederà i contributi entro i limiti della somma appositamente assegnata dalla Regione Sicilia.
Le domande pervenute saranno valutate sulla base della documentazione prodotta, attribuendo i punteggi calcolati rispetto: all’incidenza tra canone e reddito, ai componenti del nucleo familiare e all’eventuale presenza di invalidi e anziani.
Sulla base delle domande pervenute e ritenute ammissibili, verrà stilata ed approvata, con apposito provvedimento, una graduatoria.
Nella formazione della graduatoria a parità di punteggio, avranno priorità le domande con un’incidenza più alta del canone annuo di locazione sul reddito ISEE.
In caso di ulteriore parità, prevarrà il nucleo utilizzatore con il maggior numero di componenti.
Delle domande non ammesse verrà redatto un elenco ove, accanto a ciascun nominativo, sarà indicato il motivo dell’esclusione.
L’istanza di contributo è redatta utilizzando l’apposito modello prestampato che può essere ritirato presso l’U.R.P. del Comune, presso i Servizi Sociali siti al terzo piano del Palazzo di Città, presso le sedi distaccate dei servizi sociali del Comune di Agrigento ubicati a Villaseta, Fontanelle e piazza Gallo.
La modulistica può essere inoltre scaricata dal sito ufficiale del Comune di Agrigento al link Albo pretorio on line – Avvisi e bandi.
L’istanza va presentata nel periodo che va dal 18 febbraio 2013 al 16 aprile 2013, all’ufficio di Protocollo generale del Comune al primo piano del Palazzo di città.
Per la verifica del rispetto del termine di presentazione si terrà conto esclusivamente della data di
registrazione dell’ufficio protocollo informatico.
L’Amministrazione non terrà conto delle istanze inviate a mezzo servizio postale e pervenute al
servizio protocollo dopo la data di scadenza.
II termine di scadenza è perentorio e non saranno ammesse istanze presentate oltre tale data.
Per ulteriori e complete informazioni si rimanda al Bando pubblicato.

18 febbraio 2013