logo Comune di Agrigento

Il sostegno della scrittrice Simonetta Agnello Hornby al progetto “Agrigento 2020”

Anche la scrittrice Simonetta Agnello Hornby, signora della narrativa italiana che ha ambientato parte dei suoi romanzi di successo nella sua terra d’origine, l’agrigentino, ha voluto inviare al sindaco di Agrigento, Lillo Firetto, un suo endorsement a sostegno della candidatura della città dei templi a “Capitale italiana della Cultura 2020”. Ecco il testo integrale:
“Credo nello sviluppo socio-culturale della città di Agrigento, città dalle enormi potenzialità, in cui ho vissuto fino all’età di 12 anni e con cui ho mantenuto stretti contatti. Agrigento  ultimi anni sta risalendo la classifica delle città più vivibili.  Credo nel progetto del sindaco Lillo Firetto di candidare Agrigento e il suo territorio a “Capitale Italiana della Cultura 2020” perché la città dei templi non soltanto ha mantenuto e rispettato sue bellezze storico – artistico – paesaggistico, dall’Unesco considerate “Patrimonio dell’umanità” ma sta  attraversando un momento di rinascita e di grande sviluppo turistico culturale. Agrigento merita di essere capitale italiana della Cultura 2020. E lo merita l’antica Akragas perché nel 2020 questa straordinaria città si appresta a celebrare i 2600 anni dalla sua fondazione . In un periodo storico in cui il mar Mediterraneo e la gente che vive sulle sue coste soffrono come non mai, questa città fondata da  coloni greci, presa dai romani, dai goti, dagli arabi e dai normanni , e poi oggetto di scambio  nei giochi dinastici delle famiglie regnanti europe , e’ rimasta aperta ai visitatori e a chi cerca rifugio.Oggi Agrigento accoglie con calore i rifugiati che solcano il Mare Nostrum; un ulteriore motivo per  esser degna di questo riconoscimento”.

3 novembre 2017