Piano Particolareggiato del Centro Storico

IL PIANO PARTICOLAREGGIATO DEL CENTRO STORICO

Piano adottato dal C.C. con del. n° 146 del 10/11/2005
(leggi regionali n. 70/76 e 34/85)
rielaborato a seguito voto CRU n. 603 del 29/01/1998

Si consiglia, per una facile consultazione, di seguire le istruzioni che sono contenute alla Tav. 1.1 dove si trova l’elenco completo di tutti gli elaborati in formato pdf

Elenco opposizioni ed osservazioni

1 RELAZIONI

1.1 Elenco degli elaborati di progetto

1.2 Relazione generale

1.3 Relazione economico-finanziaria

1.4 Studio geologico-geotecnico (A.Fiorella, M.Buscarnera e F.Piazza)

1.5 Allegati allo studio geologico-geotecnico

1.6 Relazione storico-archeologica (prof. Ernesto De Miro)

1.7 Relazione sulle espropriazioni

1.8 Bibliografia

1.9 Documentazione

2 ANALISI

2.1. IL PROCESSO DI TRASFORMAZIONE URBANISTICA DELLA CITTA’

2.1.1 Localizzazione generale delle fonti archivistiche reperite

2.1.2 Catalogo dei reperti iconografici e degli antichi progetti

2.1.2a

2.1.2b

2.1.2c

2.1.2c

2.1.4 Elenco delle emergenze storico architettonico-ambientale con indicazioni storiche

Note esplicative

2.1.5 Analisi storico-critica e bibliografia sui principali complessi architettonici

Scheda emergenza

2.1.6 Planimetria con indicazione dei valori ambientali, architettonici e monumentali

2.1.6a

2.1.6b

2.1.7 La città nelle epoche storiche attraverso le sue emergenze archit.-urbanistiche

2.1.8 Spazi e percorsi pubblici e privati: caratteristiche, relazioni e classificazione

2.2 LA STRUTTURA VISUALE

2.2.1 Foto aerea zenitale

2.2.2 Ideogrammi del centro storico

2.2.3 Analisi della struttura visuale urbana

2.2.4 Zone di unità morfologica

2.2.5 Diagrammi percettivi e analisi dello spazio visivo di ambienti urbani significativi

2.2.6 Iconografia fotografica dello stato attuale

2.3 LA STRUTTURA FISICA

2.3.1 Sezioni del colle (dalla sezione A alla sezione Z) – R.: 1: 5.000

2.3.2 Planimetria generale con indicazione delle sezioni – R.: 1: 2.000

2.3.3 Sezione trasversale A del colle – R.: 1: 1.000

2.3.4 Sezione trasversale B del colle – R.: 1: 1.000

2.3.5 Sezione trasversale C del colle – R.: 1: 1.000

2.3.6 Sezione trasversale D del colle – R.: 1: 1.000

2.3.7 Sezione trasversale E del colle – R.: 1: 1.000

2.3.8 Sezione trasversale F del colle – R.: 1: 1.000

2.3.9 Sezione trasversale G del colle – R.: 1: 1.000

2.3.10 Sezione trasversale H del colle – R.: 1: 1.000

2.3.11 Sezione trasversale I del colle – R.: 1: 1.000

2.3.12 Sezione trasversale L del colle – R.: 1: 1.000

2.3.13 Sezione trasversale M del colle – R.: 1: 1.000

2.3.14 Sezione trasversale N del colle – R.: 1: 1.000

2.3.15 Sezione trasversale 0 del colle – R.: 1: 1.000

2.3.16 Sezione trasversale P del colle – R.: 1: 1.000

2.3.17 Sezione trasversale Q del colle – R.: 1: 1.000

2.3.18 Sezione trasversale R del colle – R.: 1: 1.000

2.3.19 Sezione trasversale S del colle – R.: 1: 1.000

2.3.20 Sezione trasversale T del colle – R.: 1: 1.000

2.3.21 Sezione trasversale U del colle – R.: 1: 1.000

2.3.22 Sezione trasversale V del colle – R.: 1: 1.000

2.3.23 Sezione trasversale Z del colle – R.: 1: 1.000

2.3.24 Profilo longitudinale W del colle – R.: 1: 1.000

2.3.25 Numero dei piani utili (consistenza volumetrica) – R.: 1: 500

2.3.26 Schema della struttura muraria al Piano al semint. (liv.-2)-R.1: 500-

2.3.27 Schema della struttura muraria al Piano al semint. (liv.-1) -R.:1: 500-

2.3.28 Schema della struttura muraria al Piano terr. (liv. p.t.) – R.: 1: 500

2.3.29 Schema della struttura muraria al Piano 12 (liv. +l) – R.: 1: 500-

2.3.30 Schema della struttura muraria al Piano 2L’ (liv. +2) – R.: 1: 500

2.3.31 Schema della struttura muraria al Piano 32 (liv. +3) – R.: 1: 500

2.3.32 Schema della struttura muraria al Piano 42 (liv. +4) – R.: 1: 500

2.3.33 Schema della struttura muraria al Piano 52 (liv. +5) – R.: 1: 500

2.3.34 Planimetria Generale – R.: 1: 500

2.3.35 Planimetria generale delle strutture edilizie esistenti – R.: 1: 500

2.3.36 Strutture edilizie a Piano terra – Foglio nº 1 – R.: 1: 200

2.3.37 Strutture edilizie a Piano terra – Foglio nº 2 – R.: 1: 200

2.3.38 Strutture edilizie a Piano terra – Foglio nº 3- R.: 1: 200

2.3.39 Strutture edilizie a Piano terra – Foglio nº 4 – R.: 1: 200

2.3.40 Strutture edilizie a Piano terra – Foglio nº 5 – R.: 1: 200

2.3.41 Strutture edilizie a Piano terra – Foglio nº 6 – R.: 1: 200

2.3.42 Strutture edilizie a Piano terra – Foglio nº 7 – R.: 1: 200

2.3.43 Strutture edilizie a Piano terra – Foglio nº 8 – R.: 1: 200

2.3.44 Strutture edilizie a Piano terra – Foglio nº 9 – R.: 1: 200

2.3.45 Strutture edilizie a Piano terra – Foglio nº 10 – R.: 1: 200

2.3.46 Strutture edilizie a Piano terra – Foglio n° 11 – R.: 1: 200

2.3.47 Strutture edilizie a Piano terra – Foglio nº 12 – R.: 1: 200

2.3.48 Strutture edilizie a Piano terra – Foglio n° 13 – R.: 1: 200

2.3.49 Strutture edilizie a Piano terra – Foglio nº 14 – R.: 1: 200

2.3.50 Strutture edilizie a Piano terra – Foglio nº 15 – R.: 1: 200

2.3.51 Strutture edilizie a Piano terra – Foglio nº 16 – R.: 1: 200

2.3.52 Strutture edilizie a Piano terra – Foglio nº 17 – R.: 1: 200

2.3.53 Strutture edilizie a Piano terra – Foglio nº 18 – R.: 1: 200

2.3.54 Strutture edilizie a Piano terra – Foglio nº 19 – R.: 1: 200

2.3.55 Strutture edilizie a Piano terra – Foglio nº 20 – R.: 1: 200

2.3.56 Strutture edilizie a Piano terra – Foglio nº 21 – R.: 1: 200

2.3.57 Strutture edilizie a Piano terra – Foglio nº 22 – R.: 1: 200

2.3.58 Strutture edilizie a Piano terra – Foglio nº 23 – R.: 1: 200

2.3.59 Strutture edilizie a Piano terra – Foglio nº 24 – R.: 1: 200

2.3.60 Strutture edilizie a Piano terra – Foglio nº 25 – R.: 1: 200

2.3.61 Strutture edilizie – Quadro d’unione – Fg. Iº – R.: 1: 1.000

2.3.62 Strutture edilizie – Quadro d’unione – Fg. IIº – R.: 1: 1.000

2.4 LA STRUTTURA FUNZIONALE

2.4.1 Uso degli spazi edificati al Piano terra – R.: 1: 500

2.4.2 Attività non compatibili con la struttura antica – R.: 1: 2.000

2.4.3 Tipologie edilizie nel tessuto urbano – R.: 1: 500

2.4.4 Manufatti edilizi in stato di abbandono – R.: 1: 500

2.5 LA STRUTTURA DEMOGRAFICA E PROPRIETARIA

2.5.1 Stato della proprietà e condizioni di occupazione – R.: 1: 5.000

2.5.2 Calcolo della popolazione insediabile:

parte 1

parte 2

2.5.3 Planimetria riassuntiva dei parametri d’analisi

3 RAPPORTI TERRITORIALI TRASFORMABILITA’ E DIMENSIONAMENTO DEL PIANO

3.1. Quadro di riferimento territoriale – R.:1:25.000

3.2. Quadro di riferimento urbano – R.:1:2.000

3.3. Planimetria generale del C.S. – R.:1:1.000

3.4. Parametri dimensionali del Piano

Quartiere

Territoriali

4 RAPPRESENTAZIONE DI ANALISI E PRESCRIZIONI PROGETTUALI

4.1. Quadro d’unione degli isolati con coordinate e numerazione – R.:1:500

4.2. Quadro d’unione degli isolati: unità edilizie R.:1:500

4.3.1 Analisi dello stato di fatto e prescrizioni progettuali: isolati dal n° 1 al n° 67

isolato n° 66

4.3.2 Analisi dello stato di fatto e prescrizioni progettuali: isolati dal n° 68 al n° 135

4.3.3 Analisi dello stato di fatto e prescrizioni progettuali: isolati dal n° 136 al n° 203

4.3.4 Interventi consentiti e/o prescritti elaborato riepilogativo

4.4. Profilo v. Atenea – lato valle – Stato attuale e norme di riconfigurazione – R.:1:500

4.5. Profilo v. Atenea – lato monte – Stato attuale e norme di riconfigurazione – R.1:500

4.6. Profilo v. Duomo – lato valle – Stato attuale e norme di riconfigurazione -R.:1:500

4.7. Profilo v. Duomo – lato monte – Stato attuale e norme di riconfigurazione -R.:1:500

5 PROGRAMMI D’INTERVENTO

5.1. Programma d’intervento per la cultura – R.:1:1.000

5.2. Programma d’intervento per le residenze speciali – R.:1:1.000

5.3. Programma d’intervento per l’artigianato e il commercio; con itinerari turistici preferenziali – R.: 1:1.000

5.4. Programma d’intervento per le attrezzature civili territoriali – R.:1:1.000

5.5. Programma d’intervento per le attrezzature civili dei residenti – R.:1:1.000

5.6. Programma d’intervento per il verde e le attrezzature sportive R.:1:2.000

5.7. Programma d’intervento per la viabilità ed i parcheggi – R.: 1:2.000

5.8. Programmi di intervento: Tavola di sintesi

5.9. Programmi di intervento: Schede caratteristiche

5.10 Programmi di intervento ed attrezzature esistenti: elaborato riepilogativo

6 TIPOLOGIE DI INDIRIZZO PER I PRINCIPALI INTERVENTI DI RISTRUTTURAZIONE URBANA

6.1 Sottovia e parch. dell’area di p. Rosselli, p. V. Emanuele, p. Aldo Moro e p. Marconi

6.2 Riconfigurazione dell’ isolato di S.M. dei Greci – R.:1:200

6.3.1 Recupero dell’isol. residenziale in via Duomo-Stato di fatto – R.:1:200

6.3.2 Recupero dell’isol. residenziale in v. Duomo – Ipotesi di ristrutturazione – R.: 1:200

6.4 Recupero dell’isolato della Basilica di S. Lorenzo e degli Ipogei

7 NORME

7.1 Norme di attuazione

7.2 Tipologia elementi architettonici recuperabili nel nuovo intervento o da evitare…

7.3 Modalità attuative: PEEP e PdR

8 ELABORATI ESPROPRIATIVI

8.1 Piano particellare di espropriazione

8.2 Elenco e valutazione degli immobili da espropriare